Coronavirus, test possibile anche nelle Marche – VIDEO

ANCONA – Niente trasporto dei campioni fino all’ospedale Spallanzani di Roma, l’esecuzione dei test molecolari per la diagnosi del nuovo Coronavirus può essere svolta anche nei laboratori dell’Unità di Virologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona.

Un via libera che arriva nel corso della prima settimana di febbraio, fermo restando che ad oggi non ci sono segnalazioni di casi sospetti nelle Marche, al di fuori di due persone sottoposte al test all’ospedale di Macerata, ma poi risultate negative. L’Unità di virologia anconetana analizzerà dunque gli eventuali campioni di casi sospetti che arriveranno anche dagli altri centri sanitari regionali.

Un risultato positivo dovrà essere confermato anche dall’Istituto superiore di Sanità, secondo una prassi da seguire all’inizio di situazioni epidemiche.
Il laboratorio fa parte di una rete nazionale isitutia per il controllo del virus influenzale, sui cui poggia anche l’organizzazione dei laboratori per la diagnosi del nuovo Coronavirus. Oltre alla diagnosi l’unità di virologia dispone anche di uno specifico laboratorio in cui, in caso di risultati positivo sarebbe possibile cercare di isolare il virus, come è già stato fatto a Roma.

Leave a Response