Auchan- Conad, i sindacati: “487 lavoratori chiedono risposte”

ANCONA – Vogliono risposte per il loro futuro i 487 lavoratori del gruppo Auchan, Sma Simply acquisito da Conad. Risposte che speravano di veder arrivare dal primo tavolo territoriale a Palazzo delle Marche. Un incontro a cui hanno partecipato i rappresentanti della nuova proprietà, l’assessore al lavoro Loretta Bravi e i sindacati.

Tre gli strumenti prospettati dalla proprietà per evitare i licenziamenti: l’ attivazione di incentivi alla mobilità volontaria, l’ attivazione della cassa integrazione per i periodi relativi alla ristrutturazione e il ricollocamento occupazionale nella rete commerciale e attraverso le politiche attive delle istituzioni.

Nelle Marche i punti vendita acquisiti sono 29. Di questi 21 nel perimetro Conad, 11 con la cooperativa Cia (664 dipendenti) e 10 con la cooperativa Conad Adriatico (588 dipendenti).

I restanti 8 punti vendita di medie o piccole dimensioni con 221 dipendenti saranno ceduti a terzi. Al momento sono in corso diversi contatti e interessamenti e l’azienda conta di chiudere le trattative entro maggio-giugno prossimo.

Altre 73 persone lavorano poi nella struttura di sede di Ancona e 3 negli uffici distaccati. A questi si aggiungono i 4 dipendenti diretti e i 102 di una ditta esterna nel deposito Logistica di Osimo e 2 dipendenti diretti e 84 indiretti nel deposito Movimentazione di Offagna.

Leave a Response