Una scheggia impazzita in autostrada: fanese denunciato per guida in stato di ebbrezza

L’ondivaga auto era stata segnalata da diversi automobilisti in autostrada dopo essere stata intercettata dalla Polizia Stradale, è terminato anche il pericoloso “zigzagare”. Nei guai un 48enne fanese risultato positivo all’alcotest con un valore di cinque volte superiore a quello consentito.

FANO – L’ondivaga auto era stata segnalata da diversi automobilisti in autostrada e dopo essere stata intercettata dalla Polizia Stradale, è terminato anche il pericoloso “zigzagare”. Nei guai un 48enne fanese risultato positivo all’alcotest con un valore di cinque volte superiore a quello consentito. L’Audi A3 era stata notata lungo la carreggiata sud dell’autostrada, nel tratto Cattolica- Pesaro mentre urtava ripetutamente il newjersey centrale ed è stata bloccata dai poliziotti del distaccamento di Fano dopo un breve inseguimento. Intervento piuttosto complicato per gli agenti che hanno prima messo in sicurezza il flusso veicolare per fermare l’auto che era già, all’altezza di Cattolica, si spostava in maniera imprevedibile sulle tre corsie di scorrimento, arrivando ad impegnare anche l’area di emergenza.

Ubriaco al volante. Il conducente, 48enne fanese, una volta sottoposto ai controlli di rito presentava evidenti sintomi di un forte stato di alterazione psicofisica, manifestando alito alcolico accompagnato da difficoltà a mantenere l’equilibrio. L’esito delle verifiche etilometriche ha sciolto alcun dubbio: tasso alcolemico di 2, 48 g/l., cinque volte superiore al limite di 0,5. All’uomo è stata ritirata la patente, verranno decurtati 10 punti ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, reato punibile con l’arresto da 6 mesi ad un anno e l’ammenda da 1.500 a 6.000 euro. L’auto è stata sottoposta al sequestrato per la successiva confisca.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response