Investite la notte dell’Epifania: via la patente per cinque anni a Renelli

Sospesa la patente per cinque anni a Massimo Renelli, il camionista di 47 anni di Senigallia che, nella notte dell’Epifania, fa investito e ucciso Sonia Farris, 34 anni, parrucchiera, ed Elisa Rondina, 43 anni, insegnante di scuola primaria, entrambe di Colli al Metauro, mentre raggiungevano a piedi, lungo la strada, la loro vettura fuori dalla discoteca di Senigallia, dove avevano trascorso la serata.

ANCONA – Sospesa la patente per cinque anni a Massimo Renelli, il camionista di 47 anni di Senigallia che, nella notte dell’Epifania, fa investito e ucciso Sonia Farris, 34 anni, parrucchiera, ed Elisa Rondina, 43 anni, insegnante di scuola primaria, entrambe di Colli al Metauro, mentre raggiungevano a piedi, lungo la strada, la loro vettura fuori dalla discoteca di Senigallia, dove avevano trascorso la serata. L’uomo è risultato positivo all’alcoltest con un tasso superiore di quattro volte a quello consentito: è indagato per omicidio stradale. Intanto la Prefettura di Ancona, diretta da Antonio D’Acunto, ricevuta la documentazione della Polizia Stradale, ha adottato il provvedimento della sospensione della patente per cinque anni, come prevede la normativa e invita gli utenti della strada a condotte di guida consapevoli e responsabili.

Renelli è ora ai domiciliari. Renelli, per decisione del Gip, si trova agli arresti domiciliari, così come richiesto dal pm Ruggiero Di Cuonzo per il pericolo di reiterazione del reato. Massimo Renelli ha dichiarato di non essersi reso conto di quanto accaduto, di non aver visto Sonia ed Elisa, colpa anche dei fari abbaglianti di un’auto che proveniva dalla direzione opposta e l’ha accecato, ha spiegato in aula. Pensava di aver urtato un animale. Si sarebbe così fermato ad una piazzola poco distante per chiamare la sua ex e poi la Polizia.

L’emergenza sulle strade: ancora lacrime e sangue. Un altro schianto, sempre sulla strada arceviese, ma nel territorio di Serra de’Conti, è avvenuto domenica pomeriggio con uno scontro frontale costato la vita ad Alfiero Pierfederici, 73enne di Casine diOstra. L’uomo si sarebbe sentito sentito male in prossimità di una curva: inevitabile lo scontro frontale con il mezzo che proveniva dalla direzione opposta guidata da un 52enne di Serra de’ Conti.

“Stragi del sabato sera”, quattro patenti ritirate ad Ascoli Piceno. La Polizia stradale ha messo in campo un ampio dispositivo di controllo con quattro pattuglie a San Benedetto del Tronto. Controllati 60 veicoli e 75 persone: ritirate quattro patenti per guida in stato di ebbrezza. Si tratta di due uomini e due donne nella fascia di età tra i 20 e i 40 anni. Con il “drogometro” è emerso che è una persona aveva assunto anche cocaina.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response