Donne falciate a Senigallia, l’investitore davanti al giudice: “Non le ho viste, vorrei incontrare le loro famiglie”

E’ scosso e pentito Massimo Renelli, il camionista di 47 anni, arrestato dalla polizia per aver investito e ucciso due donne all’uscita di una discoteca di Senigallia, nella notte dell’Epifania. E’comparso stamattina davanti al gip Sonia Piermartini per l’udienza di convalida in tribunale ad Ancona.

Le due vittime investite sull’Arceviese

ANCONA – E’ scosso e pentito Massimo Renelli, il camionista di 47 anni, arrestato dalla polizia per aver investito e ucciso due donne all’uscita di una discoteca di Senigallia, nella notte dell’Epifania. E’comparso stamattina davanti al gip Sonia Piermartini per l’udienza di convalida in tribunale ad Ancona. L’uomo ha parlato per circa mezz’ora: ha affermato di non aver viste le due donne che camminavano sul ciglio della strada nel buio, si è detto scosso e pentito e ha manifestato la volontà di incontrare i familiari delle due vittime. Il gip si è riservata qualche ora per decidere sulla conferma della misura cautelare.

Il luogo dell’incidente dell’Epifania

L’incidente dell’Epifania. Il tragico incidente è avvenuto sulla Sp360 Arceviese verso le 5, a poche curve di distanza dalla discoteca “Megà” nell’entroterra senigalliese, dove Sonia Farris, 34 anni, parrucchiera, ed Elisa Rondina, 43 anni, insegnante di scuola primaria, entrambe di Colli al Metauro avevano trascorso la serata, come il loro investitore. Il pm Ruggiero Dicuonzo ha disposto per domani l’autopsia sui corpi delle due donne e verrà eseguita dal medico legale Manuel Papi. Renelli ha dichiarato di non essersi reso conto di quanto accaduto, pensava di aver urtato un animale. Si sarebbe così fermato ad una piazzola poco distante per chiamare la sua ex e poi la Polizia. Renelli è risultato positivo all’alcoltest (2,02 e 1,93 g/l).

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response