Capodanno e influenza: quelli che “brindano” con il paracetamolo – VIDEO

C’è chi si prepara a paillettes e spumante e chi, aimé, brinderà con il pigiamone e un bel cocktail a base di paracetamolo. Sarà un capodanno a letto con la febbre  per più di 6 marchigiani ogni 1000, secondo il bollettino della Rete Italiana Sorveglianza Influenza che indica le Marche come seconda regione, dopo il Friuli Venezia Giulia, tra le più colpite.

L’intervista con il dottor Salvi, primario del Pronto Soccorso dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona

ANCONA – C’è chi si prepara a paillettes e spumante e chi, aimé, brinderà con il pigiamone e un bel cocktail a base di paracetamolo. Sarà un capodanno a letto con la febbre  per più di 6 marchigiani ogni 1000, secondo il bollettino della Rete Italiana Sorveglianza Influenza che indica le Marche come seconda regione, dopo il Friuli Venezia Giulia, tra le più colpite. E sono giorni di superlavoro al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette dove si registrano tra i 160 e i 170 ingressi al giorno, numero lievemente superiore alla media, conferma il primario Aldo Salvi. Un dato fisiologico con la stagione fredda in cui aumentano le patologie cardio-respiratorie, non necessariamente connesse al virus influenzale che dovrebbe arrivare al picco nelle prossime settimane. 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response