Furti in appartamento: “maglia nera” per Castelfidardo – VIDEO

Maglia nera per i furti in appartamento nella città della fisarmonica, nell’anno che sta per chiudersi: nel 2018 quelli denunciati sono stati appena dieci mentre nel 2019, nello stesso periodo considerato, sono 39. Quasi quadruplicati dunque e se i numeri danno sostanza alla sensazione, ci sono soprattutto gli episodi diffusi, specie nell’ultimo periodo.

Nel video l’intervista con il comandante provinciale dei Carabinieri di Ancona Cristian Carrozza.  

CASTELFIDARDO – Maglia nera per i furti in appartamento nella città della fisarmonica nell’anno che sta per chiudersi: nel 2018 quelli denunciati sono stati appena dieci mentre nel 2019, nello stesso periodo considerato, sono 39. Quasi quadruplicati dunque e se i numeri danno sostanza alla sensazione, ci sono soprattutto gli episodi diffusi, specie nell’ultimo periodo: spariti denaro e gioielli, finestre forzate, intimità violata. Se il Comando Provinciale dei Carabinieri di Ancona, stilando il bilancio dell’attività, indica un calo del 19% delle denunce per i furti in appartamenti, la percentuale è decisamente meno positiva in Valmusone, dove si registra una flessione di appena il 4%. Nel video l’intervista con il comandante provinciale dei Carabinieri di Ancona Cristian Carrozza.  

Da “Il Corriere Adriatico” di oggi

Il sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani: “Un tema molto complesso”. “Il tema sicurezza è molto complesso e non può essere semplificato con una semplice richiesta di telecamere, pur di aiuto e dove peraltro abbiamo già un sistema di eccellenza e largamente diffuso, ma va affrontato a 360°. La collaborazione fra Forze dell’ordine e cittadini è fondamentale e la diminuzione della percentuale di furti sul territorio non mi fa stare più tranquillo. I risultati sui maggiori pattugliamenti che abbiamo attivato in queste settimane lo dimostrano”, scrive su Fb il sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani (M5s).


Abitazione visitata dai ladri

Furti, a Osimo l’ondata di furti accende anche il dibattito politico. Si moltiplicano le segnalazioni di furti nelle frazioni osimane e anche i post in rete che ritraggono le case messe a soqquadro dai malviventi. Scrive in un post su Fb il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni (Pd): “Non possiamo piu tollerare questa serie di furti (troppi) nelle nostre frazioni. Chiesto aiuto immediato ed intervento tempestivo alle forze dell’ordine. Nel frattempo la polizia locale domani e lunedi effettuerà servizi notturni fino a mezzanotte. Sabato e domenica pattugliamento serale nelle frazioni. Chiedero’ intervento al Prefetto! La chiamata alle armi della Mariani è procurato allarme, denuncia subito!” Pugnaloni fa riferimento al post di Maria Grazia Mariani (Fratelli d’Italia): “Non si salva più nessuno. A San Biagio sono stati “visitati” quasi tutti. Ieri sera anche nei palazzi di fronte la scuola elementare. Ho ricevuto una valanga di telefonate. I cittadini hanno deciso di risolvere il problema da soli. In tanti si stanno organizzando per tenere un’arma in casa. Attenzione! La questione sta sfuggendo di mano. Il sindaco deve intervenire. I cittadini hanno perso la fiducia nelle istituzioni e lasciarli soli è gravissimo”.  

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response