Post sisma, in arrivo l’ordinanza di proroga per la presentazione dei “danni lievi”

Cabina di coordinamento con il commissario Piero Farabollini il prossimo 19 dicembre: i rappresentanti di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio saranno chiamati ad approvare le nuove ordinanze commissariali, tra cui quella sulla proroga per la presentazione dei progetti dei danni lievi, come previsto anche dalle novità introdotte dal Decreto Sisma, recentemente approvato in via definitiva al Senato.

RIETI – Cabina di coordinamento con il commissario Piero Farabollini il prossimo 19 dicembre: i rappresentanti di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio saranno chiamati ad approvare le nuove ordinanze commissariali, tra cui quella sulla proroga per la presentazione dei progetti dei danni lievi, come previsto anche dalle novità introdotte dal Decreto Sisma, recentemente approvato in via definitiva al Senato. Le altre ordinanze da approvare riguardano il personale, l’anticipazione delle spese di progettazione per i tecnici e sulla cumulabilità degli incarichi per le relazioni specialistiche.

“Il nuovo DL sisma ha creato finalmente le condizioni di garanzia indispensabili per consentire alla struttura commissariale l’erogazione ai professionisti del 50 % di anticipo sulle parcelle del computo ammesso a contributo – spiega il commissario Piero Farabollini – L’obiettivo dell’anticipazione, abbinata allo snellimento delle procedure attraverso l’autocertificazione, laddove applicabile, resta quello di favorire la ricostruzione leggera e di limitare lo stallo progettuale di quella pesante per i lunghi tempi di istruzione da parte degli Usr regionali”. Per quanto attiene al personale, invece, fa sapere il commissario, saranno definiti criteri e modalità di attuazione per l’implementazione del personale sisma che, secondo il Decreto Sblocca Cantieri, dovrà essere assegnato a quei comuni che decideranno di gestire in proprio l’intero iter istruttorio per la ricostruzione degli edifici con esito B e E – livello operativo 4.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response