Crollo ponte in A14, prossima udienza il 4 marzo – VIDEO

ANCONA – Aggiornata al 4 marzo la prossima udienza preliminare sul crollo del ponte lungo l’autostrada A14, avvenuto il 9 marzo 2017 tra i caselli Ancona sud e Loreto.

Un disastro che costò la vita ai due coniugi Emidio Diomede e Antonella Viviani, originari dell’Ascolano, che sopraggiungevano in auto e in cui rimasero feriti tre operai. Di questi solo uno, Emilio Oprea si è costituito come parte civile. Mentre non andranno in Tribunale i familiari dei due coniugi Diomede, già risarciti da Autostrade.

Anche l’associazione dei consumatori Udicon ha richiesto di costituirsi come parte civile, ma nel corso dell’udienza sono state sollevate dalla difesa questioni sulla ammissibilità della costituzione di parte civile. 22 sono invece gli indagati per cui la Procura di Ancona ha chiesto il processo, 18 persone fisiche e le 4 società coinvolte a vario titolo per aver commissionato i lavori, averli appaltati e poi subappaltati, ossia Autostrade per l’Italia, Spea engeneering, Pavimental e Delabech.

Per loro i reati contestati dal pm sono l’omicidio stradale oltre all’omicidio colposo, il crollo colposo e la violazione delle norme in materia di sicurezza sul luogo di lavoro.

Leave a Response