“Commissione d’inchiesta subito” striscioni in Comune e al Passetto sugli appalti pilotati

ANCONA – Il giorno dopo il no del sindaco di Ancona Valeria Mancinelli alla Commissione d’indagine, i militanti di Fdi, durante la notte, hanno affisso due striscioni con la scritta “Commissione d’inchiesta subito!” nei “due luoghi simbolo dell’inchiesta ‘Ghost jobs’: i laghetti del Passetto e il palazzo del Comune, teatro del blitz della squadra mobile il 7 Novembre”.

Lo fa sapere il consigliere comunale di Fdi Angelo Eliantonio. Nell’inchiesta per presunti appalti comunali pilotati, l’accusa di corruzione è contestata a un geometra comunale (finito in carcere) e a quattro imprenditori (ai domiciliari); ad altre 30 persone, tra cui quattro assessori, vengono addebitate altre condotte non riguardanti la corruzione.

“Il sindaco – afferma Eliantonio – considera risibile che politici possano controllare l’operato di altri politici nonostante la Commissione d’indagine sia prevista dal regolamento del Consiglio comunale e da una legge nazionale, è un fatto politico grave per questa città”.

Leave a Response