Uscita Nord, entro il 2020 il progetto definitivo – VIDEO

ANCONA – “Le indagini le fa la Magistratura e non una commissione politica fatta da politici, che dovrebbe indagare sul comportamento di altri politici”. Così il Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli in risposta alla protesta in consiglio comunale delle opposizioni che chiedono l’istituzione di una commissione d’indagine che dovrebbe fare chiarezza sulle ripercussioni amministrative e politiche dell’inchiesta Ghost Jobs.

La presidente del Consiglio Susanna Dini ha fatto sapere che lunedì ci sarà la riunione dei capigruppo per decidere se inserire la discussione della mozione già per il giorno stesso o nell’assise del 28 novembre. Le destre hanno nel frattempo iniziato una raccolta firme per mobilitare anche i cittadini al fine di istituire la Commissione.

La contestazione, con tanto di striscione in aula, arriva ad apertura del consiglio comunale aperto per discutere dei futuri lavori dell’uscita nord.
Il progetto procede infatti nell’ipotesi che l’Anas ha redatto e trasmesso al Ministero, impegnatosi a portare avanti il percorso per realizzare il nuovo collegamento viario con il porto di Ancona.

Ancora da definire i costi del progetto, si parla di circa 90milioni di euro, interamente a carico dello Stato, ma ancora la cifra rispecchia il progetto in fase preliminare.

Su tutte le fasi di progettazioni però le opposizioni chiedono un tavolo di controllo e che l’Amministrazione intervenga subito per migliorare viabilità e condizioni di vita degli abitanti del quartiere di Torrette.

Leave a Response