Lavoratori Aerdorica: quale futuro? Ugl Marche all’attacco – VIDEO

ANCONA – Va all’attacco il sindacato UGL Marche. Le frizioni tra il Fondo inglese Njord, che detiene il 92% di azioni di Aerdorica, e la Regione Marche mettono a rischio la continuità occupazionale dei lavoratori dell’aeroporto.

In venti sarebbero a rischio mobilità, secondo il piano della società, impegnata lustrare i conti in perdita ereditati dalle precedenti gestioni. Mentre, puntualizza l’avvocato dell’Unione Consumatori Corrado Canafoglia, la Commissione Europea ha autorizzato l’aiuto della Regione di 25 miliardi di euro, a fronte del mantenimento dell’attuale livello occupazionale.

L’UGL chiede in estrema sintesi l’attuazione del piano industriale per rilanciare l’aeroporto, chiudere le procedure di esodo volontario alle stesse condizioni con le quali si sarebbe trovato l’accordo con lavoratori delle altre sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil e si ripristinino i contratti di lavoro alle condizioni indicate dal Tribunale di Ancona.

Leave a Response