Aggredisce la moglie con un cacciavite: arrestato

La lite di una domenica pomeriggio finisce a colpi di cacciavite: i carabinieri di Ancona arrestano l’uomo di 57 anni. Ferita e sotto choc la moglie di 43 anni è stata portata all’ospedale.

ANCONA – L’ennesima lite per la fine del matrimonio finisce nel sangue, in casa, in una domenica pomeriggio. Lui, 57 anni, di origine tunisina, scaraventa a terra la moglie e la colpisce alla schiena, per quattro volte, con un cacciavite di 18 centimetri. A salvare la donna, in prima battuta, è stata la figlia che poi ha allertato il 118 e le forze dell’ordine. La donna ferita è stata portata all’ospedale con profonde ferite sul dorso e diverse ecchimosi addosso. Non era la prima volta che scoppiavano liti in casa: ne avrà per 40 giorni. Altre volte polizia e carabinieri erano intervenuti in quella casa per furiose liti scoppiate tra i due in un rapporto incrinato da tempo tra violenze subite e minacce. L’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per maltrattamenti e lesioni gravissime. E’ stato portato in carcere a Montacuto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response