Corruzione in Comune: al setaccio migliaia di documenti – VIDEO

Un sistema di gestione della cosa pubblica basato su rapporti tutt’altro che lineari e trasparenti con il mondo dell’imprenditoria e delle libere professioni, in un settore cruciale come quello degli appalti e degli incarichi professionali.

Il contenuto alla base dell’ordinanza del Gip Sonia Piermartini fa intendere che l’inchiesta Ghost Jobs non si esaurisca con le manette per corruzione aggravata al funzionario comunale Simone Bonci, accusato di aver intascato mazzette per assegnare lavori, non fatti o fatti solo in parte, a ditte compiacenti.

Guarda il video racconto di Lucio Cristino:

Leave a Response