Valerio Lucarini conquista il premio dell’Egu, l’anconetano è il fisico più giovane a ottenerlo

ANCONA –  Il fisico anconetano Valerio Lucarini, direttore del Centro per la Matematica del Pianeta Terra presso l’Università di Reading, si è aggiudicato la prestigiosa Lewis Fry Richardon Medal, assegnatagli dalla European Geosciences Union (Egu), che raccoglie 12.500 scienziati provenienti da tutto il mondo.

La medaglia premia contributi e nuove scoperte nell’ambito degli studi teorici e matematici delle geoscienze: dal clima, allo studio dei pianeti, all’idrologia, e prende il nome dallo scienziato che ha aperto la strada alle previsioni meteorologiche numeriche all’inizio del XX secolo.

A 43 anni, Lucarini è il più giovane studioso ad aver ricevuto questo riconoscimento dall’istituzione del premio nel 1998, andato in passato tra gli altri a Benoit Mandelbrot, padre dei frattali. Nato ad Ancona, che a maggio gli ha conferito la civica benemerenza del ‘ciriachino d’oro’, laureatosi e perfezionatosi alla Scuola Normale di Pisa, Lucarini è stato anche, a soli 34 anni, professore ordinario all’Università di Amburgo.

Leave a Response