Parco nazionale dei Monti Sibillini: il Presidente è prof di Unicam Andrea Spaterna

Nominato il nuovo presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. E’ il veterinario e pro rettore dell’università di Camerino Andrea Spaterna.

CAMERINO – Nominato il nuovo presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. E’ il veterinario e pro rettore dell’Università di Camerino Andrea Spaterna. L’on Patrizia Terzoni, (Movimento Cinque Stelle) Vicepresidente della Commissione Ambiente alla Camera fa sapere: “Tra molti curricula esaminati è emerso per prestigio e completezza quello del Prof. Spaterna, veterinario che da anni insegna come professore ordinario all’Università di Camerino. Sono quindi molto contenta di essere relatrice in commissione ambiente per l’esame della sua candidatura proposta dal Ministro dell’Ambiente Costa. Sul nome del prof. Spaterna il Ministero ha ottenuto l’intesa con le regioni Umbria e Marche“.

“I parchi nazionali sono tasselli fondamentali per la corretta gestione del territorio. L’Appennino ospita specie ed habitat di rilievo continentale, a volte unici al mondo. Questo patrimonio, assieme a quello costituito dai beni architettonici e culturali, deve essere conservato e presentato nel migliore dei modi ai visitatori, garantendo al contempo i servizi per i residenti. Le aree protette hanno sofferto nel recente passato per i tagli ai bilanci e per la disattenzione di buona parte del mondo politico. Ora il Ministro vuole rilanciare il settore con scelte oculate per gli incarichi di vertice e con finanziamenti mirati per permettere ai parchi di svolgere la loro funzione. Certo sarebbe necessario assicurare nell’immediato futuro anche l’integrazione tra le norme che regolano le aree protette e quelle sui siti Natura2000, perché le grandi strategie di conservazione dettate dalle direttive comunitarie “Habitat” e “Uccelli” e i relativi finanziamenti europei non possono viaggiare su binari quasi separati rispetto alla decisioni in campo prettamente nazionale”, conclude Terzoni. 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response