Ancona. La stazione marittima offline. I dubbi del M5S – VIDEO

L’ultimo treno si è fermato nel 2015. Poi la stazione marittima è diventata una struttura abbandonata al suo destino. Oggi ‘casa’ per clochard che, soprattutto al calar del sole, si ritrovano per passarci la notte. Si accampano nei bagni pubblici, trovano comodità tra i cartoni.

Un’area di degrado in mezzo al porto di Ancona. Di recente tornata al centro anche del dibattito politico con un’interrogazione del M5S nell’ultimo consiglio comunale.

L’Autorità di Sistema portuale non ha confermato gli impegni economici assunti per il biennio 2017-2018, i pentastellati contestano il costo di 12 euro, tanto è l’ammontare del collegamento sostitutivo su gomma (bus navetta o linea ordinaria Conerobus) tra la stazione di Ancona Centrale e il centro.

Leave a Response