Aspettando il ritorno sui banchi arriva il “Gradara Family Village”

Il bordo medievale i prossimi 7 e 8 settembre sarà allestita una mostra/mercato con stand e aree gioco a libero accesso dove sarà possibile assistere a presentazioni, approfondimenti e dimostrazioni di giochi e divertirsi a sfidare amici e familiari. Ingresso gratuito.

GRADARA – I prossimi 7 e 8 settembre il borgo medievale ospiterà “Gradara Family Village”, evento interamente dedicato all’intrattenimento ludico per famiglie con bambini e ragazzi e per appassionati di giochi di tutte le età.
A Palazzo Rubini Vesin, nel cuore del centro storico, sarà allestita una mostra/mercato con stand e aree gioco a libero accesso dove sarà possibile assistere a presentazioni, approfondimenti e dimostrazioni di giochi e divertirsi a sfidare amici e famigliari. Prevista anche – sabato 7 -“Gradara
Educational Training” una giornata di formazione su gioco ed educazione per insegnanti e addetti ai lavori con i migliori esperti del panorama nazionale (Andrea Canevaro, Romina Nesti, Elvis Mazzoni, Carlo Carzan e Sonia Scalco tra gli altri); venerdì 6 al Teatro Comunale l’anteprima “Il
Grande Gioco di Gradara Ludens”, intervento di Arnaldo Bibo Cecchini, socio fondatore della pioneristica associazione ludica Gradara Ludens.
Gradara Family Village è organizzato dal Comune di Gradara, dalle società Professor Cobblepot e Gradara Innova con il patrocinio del Consiglio Regione Marche e il contributo di Riviera Banca e vanta il prestigioso patrocinio di Lucca Comics and Games, la più importante fiera su gioco e fumetto d’Europa.
“Il nostro evento – precisa il sindaco di Gradara Filippo Gasperi e Presidente dell’Associazione Giona Città in Gioco – è dedicato al gioco di società con un’attenzione particolare alle famiglie.

Oltre al gioco di ruolo classico, che si gioca solitamente seduti attorno a un tavolo con fogli, dadi e matite, esiste anche il gioco di ruolo “dal vivo”. Il LARP (Live Action Role-Playing) in cui i partecipanti interpretano fisicamente i personaggi con il proprio agire, rappresentando le situazioni fittizie nello spazio reale che li circonda. Questo genere di gioco trova ampie applicazioni anche al mondo della didattica e dell’educazione, dando vita all’Edu-LARP. Al Gradara Family Village Isabella Negri dell’organizzazione Il Congegno di Leonardo farà provare in prima persona questo innovativo metodo ludico. Nella giornata di domenica 8 settembre sarà possibile giocare a “Grosso guaio a Grammar City” e a “Le Cosmiciviche” in una doppia sessione mattutina (dalle 10 alle 12) e in una pomeridiana (dalle 15,30 alle 17,30). La partecipazione è gratuita ma su
prenotazione (massimo 30 bambini dai 9 ai 12 anni): ci si può prenotare scrivendo alla pagina fb “Gradara Family Village” o a Gradara il giorno stesso. L’evento Gradara Family Village è a ingresso gratuito

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response