I comitati sisma a Conte: “Tempi certi e ricostruzione” – VIDEO

Post sisma: nell’ambito delle consultazioni il Presidente incaricato Giuseppe Conte incontra i rappresentanti del coordinamento dei Comitati Terremoto Centro Italia. Il sindaco di Arquata: “Meglio ancora se avesse ascoltato anche i sindaci.

ROMA – Ammesso che ce ne fosse bisogno, le scosse degli ultimi giorni, tra cui quella di magnitudo 4.1, notte tra sabato e domenica, nella zona di Norcia, ben avvertita da tutta l’area colpita dal sisma del 2016 hanno ricordato delle esigenze di territori, paesi e persone che ancora attendono la ricostruzione dopo tre anni. Alcuni rappresentanti del Coordinamento dei Comitati Terremoto Centro Italia hanno ribadito la necessità di tempi rapidi e certi all’incontro con il Presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte, nell’ambito delle consultazioni in vista della formazione del nuovo governo. Incontro positivo dicono Flavia Giombetti, Roberto Micheli e Romolo Trenta per la parte marchigiana. Tra le richiesta una revisione della normativa sul sisma che riesca a velocizzare le pratiche e possa assicurare una ricostruzione materiale ma anche economica, specie laddove il rischio spopolamento è già una triste realtà soprattutto in quei paesi letteralmente rasi al suolo e la valutazione di situazioni particolari, come quella di Tolentino, dove ancora i cittadini attendono la costruzione degli alloggi alternativi alle Soluzioni Abitative di Emergenza.

Il sindaco di Arquata: “Meglio ascoltare anche i sindaci”. “Ha fatto bene Conte a parlare con le associazioni, ma avrebbe fatto ancora meglio convocando anche le istituzioni, dice Aleandro Petrucci, il sindaco di Arquata del Tronto, uno dei comuni più colpiti dal terremoto di tre anni fa. “Continuiamo a sperare che sia fatta una legge speciale per il terremoto dell’Italia centrale, visto che è evidente che non possiamo più andare avanti con le leggi ordinarie”.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response