Post sisma, “Terra Viva”: quando le foto parlano di rinascita – VIDEO

Foto di borgo e natura appese sulle case terremotate del piccolo borgo colpito dal sisma del 2016 sull’Appennino maceratese: ecco la mostra permanente “Terra Viva”, nell’ambito dell’Appennino Foto Festival.

Il video racconto dell’inaugurazione della mostra fotografica “Terra Viva”

CESSAPALOMBO – C’è chi ha riconosciuto la propria mamma che lavorava nei campi, chi la propria numerosa famiglia al completo vestita a festa. Chi, con le foto, ha potuto ammirare da vicino l’abitante più prezioso delle montagne, il lupo. Nel piccolo borgo di Montalto, frazione di Cessapalombo, è stata inaugurata la mostra permanente lungo la via principale del paese, nel cuore del Parco nazionale dei Monti Sibillini. L’iniziativa nell’ambito dell’Appennino Foto Festival che sta portando centinaia di visitatori agli eventi che si susseguono fino al 21 luglio tra Cessapalombo, San Ginesio, Belforte del Chienti, Camporotondo di Fiastrone. “Terra Viva” è il titolo della mostra di Montalto a cura di Matteo Vergari e Stefano Ciocchetti ed è anche un auspicio dopo il sisma del 2016 e i suoi effetti.

L’Appennino Foto Festival, luce della rinascita. I comuni maceratesi di Belforte del Chienti, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo e San Ginesio, sono i protagonisti fino al prossimo 21 luglio di “Appennino Foto Festival-Luce della Rinascita”, organizzato dal gruppo Phoonica3 per promuovere tramite la fotografia naturalistica ed ambientale, i borghi dell’Appennino marchigiano alle prese con la ricostruzione dopo i terremoti del 2016. Il programma degli appuntamenti consultabile sul sito https://www.appenninofotofestival.com/programma/

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response