Dopo il maltempo, la foto magica dell’alba della Via Lattea

A immortalare il cielo limpido nel cuore della notte dopo il brutto tempo dei giorni scorsi Andrea Amici, 31enne anconetano con la passione per l’astrofotografia. Un segno di bellezza dopo il caos portato dalla tormenta di martedì sera.

ANCONA – A destra splende la luna, a sinistra lo spettacolo della Via Lattea con le costellazioni dello Scorpione, del Sagittario e della Bilancia. I due punti luminosi sono Giove e Saturnio. E se l’occhio scende appare il profilo di Camerano. Tutto in questo scatto “magico” di Andrea Amici, trentunenne anconetano con la passione con l’astrofotografia.

Fotocamera, obiettivo da 20 mm, 27 pose sovrapposte, molta pazienza, la compagnia della notte e di alcuni amici. Così nasce la foto scattata dal Poggio di Ancona proprio mercoledì sera, dopo la burrasca che ha preso a schiaffi le Marche, lasciando una coda di danni e difficoltà. Ma anche un cielo meravigliosamente cristallino.

“Siamo stati lì per più di tre ore nel cuore della notte a osservare il cielo e a scattare”racconta Andrea. “Ritrovarsi in posti selvaggi, lontano dall’inquinamento, in primis quello luminoso, è molto affascinante. Fotografare il cielo di notte è anche un omaggio ai luoghi che amo di più. Spesso vado a fare trekking sul Conero e sui Sibillini”. Una foto che, dopo il grande affanno per il maltempo che ha messo a dura prova tante persone, è un segno di speranza. Di luce, oltre il buio.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response