Arresto cardiaco in piscina: resta grave il ragazzino

ANCONA – Restano stazionarie nella loro gravità le condizioni del 16 enne colpito da arresto cardiaco mentre stava giocando con alcuni amici nella piscina del Passetto, ad Ancona. Il minore si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione degli Ospedali Riuniti in prognosi riservata. Si attendono nuovi esami per fornire un quadro clinico più chiaro.

Il ragazzino stava entrando e uscendo dall’acqua con alcuni amici, quando, attorno alle 15.30 di mercoledì 20 giugno, è andato a fondo. Immediati i soccorsi del personale della piscina e di un pallanuotista, tuffatisi per trasportarlo a bordo vasca.

Qui, dopo un arresto cardiaco, gli è stato praticato un intervento con il defibrillatore, un strumento salvavita donato alla struttura dai genitori di Riccardo Cesini, ex capitano della squadra di pallanuoto che ha perso la vita in Liguria nel marzo 2018.

Il minore è stato prima trasferito al vicino ospedale Salesi, poi all’Ospedale regionale.

Leave a Response