Ponte Baldini, c’è la firma: “Intanto commesse azzerate” – VIDEO

CAMERANO – “C’è la firma del Ministero per costruire il nuovo ponte Baldini a Camerano”: a darne annuncio il presidente della Regione, Luca Ceriscioli. Il via libera era atteso in particolare da Sandro Baldini, imprenditore, titolare di un’azienda di movimentazione terra a Camerano. La vicenda era balzata alle cronache nell’aprile 2017 quando, dall’oggi al domani, Autostrade collocò un cartello che vietava il transito ai mezzi pesanti oltre le 12 tonnellate.  Praticamente significava azzerare la produttività dell’azienda. Il titolare dell’azienda, oggi, si ritrova anche al centro di un’inchiesta per “attentato alla sicurezza dei trasporti”.

Guarda il servizio di Lucio Cristino:

I controlli dopo il crollo del ponte in A14

Così, mentre la burocrazia procede lentamente “ritardi dovuti al nuovo governo”, dice Ceriscioli, le commesse dell’azienda “sono quasi azzerate”.

Il divieto sul ponte fu parte dei controlli che seguirono il crollo del ponte 167 sull’A14, il 9 marzo 2017 quando persero la vita i coniugi Diomede di Spinetoli.

 

 

Leave a Response