Le Marche protagoniste in diretta dal Salone del Libro di Torino grazie alle telecamere di èTV

èTV in diretta evento Torino Salone Maurizio Socci Lucio Cristino

Le Marche protagoniste in diretta dal Salone del Libro di Torino grazie alle telecamere di èTV.

Per la prima volta nella storia, la nostra emittente seguirà in diretta la 4 giorni del Salone del Libro di Torino, con le Marche che saranno “Regione Ospite” 2019.

Da giovedì, in diretta televisiva grazie a èTV, un cartellone di 62 eventi, 37 case editrici e dieci festival, fino al 13 maggio. “Dopo tanti anni di proficua collaborazione – si legge in una lettera all’assessore Pieroni dal presinte del Salone Bray – ben conosciamo e apprezziamo l’impegno profuso dalla Regione Marche nella valorizzazione del proprio comparto editoriale e nella promozione dello straordinario patrimonio artistico, culturale e ambientale del vostro meraviglioso territorio”.

“Un’ottima notizia – hanno commentato Pieroni e il presidente del Consiglio regionale Marche Mastrovincenzo – che premia il lavoro fatto e la costante collaborazione tra il Consiglio e la Giunta regionale”.

Dedicato al tema del futuro espresso nella frase ‘Un giorno tutto questo’, il Salone vede tra le iniziative che animeranno lo stand di 100 mq della Regione anche due eventi musicali con i Tiromancino e con il Festival ’10 Heartz’.

Le Marche, regione ospite del Salone, sono l’espressione di un’Italia forte della propria ricchezza e molteplicità. Lo Spazio Marche, nel Padiglione 1, sarà un intreccio di dialoghi e incontri variegati, dalla fotografia al digitale, dalla letteratura alla poesia, con le presentazioni dei festival letterari e premi che animano la vita culturale del territorio. E ancora, incontri con autori ed editori marchigiani, poeti e intellettuali come Alberto Folin, padre Alberto Maggi, Luca Mercalli, Mohamed Razane, Filippo La Porta, Franco D’Intino, Stefano Petrocchi, Paolo Di Paolo, Giorgio Zanchini, Loredana Lipperini, Vittorio Sgarbi.

Nelle Marche si sono manifestati geni e talenti, tra tutti quello di Giacomo Leopardi, al quale verrà dedicata una particolare attenzione nel bicentenario della composizione deL’Infinito. Proprio l’evento dedicato alla ricorrenza apre il programma dello spazio, con la partecipazione del Presidente del Consiglio Regionale Antonio Mastrovincenzoe dell’Assessore alla Cultura della Regione Marche Moreno Pieroni, mentre domenica 12 alle ore 15.30 presso la Sala Viola, la lirica più famosa di Leopardi sarà al centro di uno degli eventi clou del Salone, promosso dalla Regione stessa e intitolato Io nel pensier mi fingo…Saranno Massimo CacciariGiulio Giorelloa confrontarsi sul concetto più alto del pensiero umano, moderati da Piero Dorfles.

Leave a Response