Lavoro, occupazione +3,6%, ma faticano lavoratori indipendenti – VIDEO

Torna a crescere l’occupazione nel 2018 nelle Marche, dopo 3 anni di calo, ma ad aumentare sono i lavoratori dipendenti, mentre per gli indipendenti il trend resta negativo. Stando ai dati forniti dall’Istat sono 22mila i posti di lavoro in più rispetto al 2017, ma ancora sotto al dato del 2008, anno d’inizio della crisi.

In particolare nel 2018 le Marche presentano una dinamica degli occupati in crescita del 3,6% rispetto al 2017. Tale andamento risulta particolarmente più intenso rispetto alla crescita nazionale (+0,8%) e colloca la nostra regione al 1° posto tra le 21 regioni e province autonome.

L’aumento interessa però il lavoro dipendente che cresce in totale del 5,7%, tra i settori interessati l’industria manifatturiera, i servizi e le costruzioni. Il lavoro indipendente invece continua a diminuire del 2,8% .

Si evidenzia inoltre il fatto che cresce il lavoro precario con 6 mila lavoratori dipendenti a termine in più rispetto al 2017 (+6,9%) ma cresce anche il lavoro stabile con altri 20 mila lavoratori in più (+5,4%).
Sono 56 mila le persone in cerca di lavoro, in calo del 23% rispetto al 2017 e si registra anche una diminuzione degli inattivi (-10mila) che decidono di tornare a ricercare un lavoro.

La diminuzione dei disoccupati riguarda sia gli uomini (-25%) sia le donne (-21,2%)
Il tasso di disoccupazione è in calo e si attesta all’ 8,1%, inferiore a quello nazionale (9,1%) resta particolarmente alto il dato della disoccupazione femminile che comunque è al 9,7%.

Leave a Response