Ancona, “Spilla” porta il frontman degli Smashing Pumpkins alla Mole

ANCONA – Il festival Spilla, arriva Billy Corgan.

Dopo l’annuncio del primo artista headliner, CARL BRAVE, in concerto alla Corte della Mole Vanvitelliana sabato 22 giugno,la rassegna “Spilla”, giunta alla tredicesima edizione porta alla Mole Vanvitelliana ad Ancona Billy Corgan, frontman degli Smashing Pumpkins, domenica 30 giugno.

Il volto degli Smashing Pumpkins. Vincitore di due Grammy Awards (oltre ad aver ricevuto numerose nomination nel corso degli anni), acclamato cantautore, frontman degli Smashing Pumpkins, Billy Corgan ha pubblicato a ottobre 2017 l’album “Ogilala”, il suo secondo disco solista (uscito sotto etichetta BMG/Believe). Prodotto da Rick Rubin e registrato ai Shangri La Studios a Malibu, “Ogilala” segue “The Future Embrace”, il primo album di Billy Corgan pubblicato ben quattordici anni fa. Inoltre, insieme a The Smashing Pumpkins, lo scorso 16 novembre Billy Corgan ha pubblicato il nuovo disco “Shiny And Oh So Bright, Vol. 1 / Lp: No Past. No Future. No Sun”: il primo album della band da 18 anni a questa parte che include tutti i membri fondatori. Formati a Chicago nel 1988, The Smashing Pumkins hanno rilasciato il loro album di debutto “Gish” nel 1991 e ottenuto il successo planetario nel 1993 con l’album 4 volte multi-platino “Siamese Dream” e nel ’95 con l’album 10 volte multi-platino “Mellon Collie and the Infinite Sadness”. Con oltre 9 album in studio e oltre 30 milioni di copie vendute nel mondo, la band rimane una delle più influenti della storia della musica con GRAMMY®, MTV VMA e American Music Award vinti durante la loro carriera.

Info. www.spillafestival.it

Biglietto: 40,00 € + d.p.

Prevendite disponibili su www.ticketmaster.it e www.ticketone.it

Da martedì 12 marzo alle ore 11.00

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response