Emma dal Palaprometeo: “Non merito le vostre parole. Non sarò mai come voi”

ANCONA – La cantante Emma Marrone risponde dal palco del Palaprometeo di Ancona agli insulti sessisti ricevuti per aver gridato «Aprite i porti» durante un concerto a Eboli.

Venerdì sera l’artista salentina arrivata al PalaPrometeo di Ancona per il suo tour, ha risposto ai tanti che l’hanno attaccata con uno sfogo commosso davanti a migliaia di fan accorsi al palazzetto per assistere al suo concerto.  

«Questo è un momento storico in cui stiamo annegando nell’odio – ha detto la cantante -Non sono madre, ma mi piacerebbe che un domani mio figlio nascesse in un’Italia bella, sana, pulita, coraggiosa e rispettosa dei diritti di tutti. Non sono arrabbiata. Voglio solo dire a tutte le persone che in questi giorni mi hanno offesa che non fa niente. Perché io non diventerò mai come loro.».

Leave a Response