Gru pericolante, a Collemarino i residenti tornano a casa – VIDEO

COLLEMARINO – Via libera per poter rientrare a casa per i residenti di 3 palazzine di Via Ponte Manarini a Collemarino, dove dallo scorso venerdì 8 febbraio, 4 famiglie sono state evacuate in via precauzionale per una gru pericolante che si trovava nel cantiere di fronte alle abitazioni. Nella giornata di lunedì si è provveduto infatti allo smontaggio della struttura alta circa 20 metri e ferma da diversi anni a causa del fallimento della ditta proprietaria che lavorava in quell’area e che non ha mai provveduto alla sua rimozione.

Questo non è il primo caso che si verifica nella città dorica. Anche a maggio del 2018, il Comune di Ancona aveva provveduto a rimuovere per ragioni di sicurezza una delle gru ferme da anni del cantiere di Pietralacroce Apl4, perché la cooperativa CoopCasa Marche fallita e i proprietari del macchinario non avevano provveduto a fare quanto dovuto. Cantieri aperti e poi abbandonati,lavori iniziati e lasciati a metà a volte anche a danno dei compratori come nel caso appunto di CoopCasa Marche dove molte famiglie si ritrovarono a dover pagare ipoteche sulle case già acquistate accese a loro insaputa dalla cooperativa fallita. E a ricordare come tutto è iniziato ci sono solo le gru, ultime testimoni silenziose di questi lavori incompiuti.

Leave a Response