Fabriano, “E’ il nostro orgoglio, giù le mani dal punto nascita” – VIDEO

FABRIANO – La manifestazione contro la chiusura del punto nascite all’ospedale di Fabriano.

“E’ il nostro orgoglio, giù le mani dal punto nascita”, grida al megafono Catia Silvestrini, agguerrita coordinatrice del comitato nato per proteggere il punto nascita dell’ospedale Profili di Fabriano. In corteo c’è la  rabbia del territorio montano che tra terremoto, strade da incubo a costante rischio incompiute, ovvero il braccio della Quadrilatero, scende in strada a Fabriano per protestare contro l’imminente chiusura del punto nascita dell’ospedale Profili. Un bebé al giorno in un’area svantaggiata dal punto di vista orografico potrebbe anche bastare ma altri parametri, tra cui l’assenza del pediatra h24, avrebbero decretato l’imminente chiusura della sala parto. Stando ai cronoprogrammi nel giro delle prossime due settimane.  Diverse anche le fasce tricolore in corteo. Il sindaco di Genga ipotizza addirittura di riconsegnare la sua.

Guerra politica, volano stracci tra la Regione Pd e il comune 5 stelle.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response