Caccia, il Governo impugna la Legge della Regione Marche

ANCONA – La legge della Regione Marche n. 46 del 12 dicembre 2018 che contiene modifiche alla leggi in materia di tutela della fauna selvatica e per la tutela dell’equilibrio ambientale e disciplina dell’attività venatoria, oltre a disposizioni urgenti sulla pianificazione faunistico-venatoria è stata impugnata dal Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per gli Affari regionali Erika Stefani. La leggere marchigiana è stata esaminata con altre ventisette leggi delle Regioni e delle Province Autonome. Secondo il governo tali norme volte a regolamentare il calendario venatorio e altri profili dell’attività di caccia in siti sottoposti a particolare norme di salvaguardia, ledono la competenza esclusiva dello Stato in materia di tutela dell’ambiente.

Leave a Response