Mareggiate e danni lungo le coste, ma da domani sole – VIDEO

MONTEMARCIANO –  L’asfalto divelto dalle onde si ritrova in pezzi sparso lungo la spiaggia, mentre il manto stradale è invaso dai detriti depositati dall’ultima mareggiata. Si contano nuovi danni lungo il litorale di Marina di Montemarciano dove il mare è tornata a “mangiarsi” la spiaggia nella notte tra sabato e domenica.

Gli esercenti e i privati che lì hanno una casa chiedono di accelerare i tempi per far partire i lavori di tutela della costa, per cui la Regione Marche e FSI hanno stanziato in totale 12milioni di euro, attraverso un progetto che prevede scogliere e ripascimento protetto da scogliere, ma che ancora deve essere scritto.

 

Un problema quello dell’erosione costiera che si ripresenta in più punti della costa marchigiana. Danni si sono contati infatti anche a Porto Recanati, dove nella notte tra sabato e domenica l’acqua e i detriti hanno rotto una vetrata di uno chalet sul lungomare Marinai d’Italia e l’acqua del mare, in alcuni punti è arrivata fino alla strada. Problemi anche tra Grottammare e Cupra Marittima, dove la pista ciclopedonale è stata chiusa per i sassi trasportati dalla burrasca.

Si sono anche registrati danni alla scogliera radente la pista e all’impianto di illuminazione divelto in più punti. Le abbondanti piogge che nella parte sud della regione si sono riversate anche nella prima mattinata di lunedì hanno inoltre fatto allagare alcuni sottopassaggi a Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, dove l’acqua ha invaso anche alcuni garage e scantinati in Via Cadore. Ma la pioggia e il vento già in diminuzione nella seconda metà della giornata di lunedì, lasceranno spazio già dalla giornata di martedì a un meteo più sereno e a un mare meno agitato.

Leave a Response