Una ragazzina nella sala slot e avventori con droga: il Questore chiude bar a Recanati

RECANATI – Una ragazzina minorenne nella sala slot e dosi di droga gettate nel bagno del locale da parte degli avventori per sfuggire ai controlli di Polizia: chiuso un bar a Recanati a seguito del provvedimento del Questore di Macerata Antonio Pignataro.

L’operazione dello scorso 18 gennaio nel locale frequentato soprattutto da giovani rientra nella stretta voluta dalla Questura per il contrasto allo spaccio di droga, al gioco d’azzardo e alla ludopatia. 

Nel locale nel mirino, nella città di Leopardi, gli Agenti in azione hanno identificato diverse persone,  quasi tutte di giovane età. Alcuni hanno tentato di sfuggire ai controlli gettando a terra e nel bagno del locale “fumo” e cocaina. Trovati 54 grammi di marijuana divisa in dosi, alcune dosi di cocaina e tre grammi di hashish, nonché un bilancino elettronico di precisione, segnali  di una attività di spaccio nel locale. Inoltre, all’interno della stanza in cui erano in funzione macchinette slot, è stata trovata una ragazzina minore degli anni 18. Un locale dunque, pericoloso per  l’ordine e la sicurezza pubblica, secondo la Questura, tanto da decidere per la chiusura. 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response