Migranti, chiuso il Cara di Castelnuovo di Porto: 30 sono nelle Marche

ANCONA – E’ già arrivato nelle Marche il pullman con 30 migranti evacuati dal Cara di Castelnuovo di Porto, il centro chiuso alle porte di Roma.

Secondo quanto si apprende dalla Prefettura undici di loro saranno ospitati in strutture in provincia di Ancona, 8 a Pesaro-Urbino, 5 a Macerata e 3 a Fermo e Ascoli. Saranno  accolti in Cas gestiti dalle Prefetture tramite associazioni e altre organizzazioni.

Il caso. Sono oltre 300 i migranti che hanno lasciato il Cara di Castelnuovo di Porto in 5 giorni. La struttura sarà completamente svuotata e chiusa entro fine mese. Di questi, 60 ospiti saranno trasferiti in varie regioni: 15 saranno portati in Umbria e 45 in Toscana. Venerdì, invece, 50 andranno in Piemonte e sabato 90 saranno distribuiti tra Emilia e Lombardia. Trenta persone sono state trasferite in Abruzzo, 30 nelle Marche e 15 in Molise. Trenta erano già stati trasferiti, soprattutto in Campania. È in programma per sabato la conclusione dei trasferimenti degli ospiti del Cara di Castelnuovo di Porto che chiuderà entro fine mese. Secondo quanto si è appreso, all’interno del centro di accoglienza di Roma, prima degli spostamenti , c’erano 552 persone: 413 uomini, 124 donne e 15 minori. Rafforzata in questi giorni la vigilanza delle forze dell’ordine davanti alla struttura con controlli all’entrata.

Il centro di Castelnuovo di Porto, attivo da oltre 10 anni, è arrivato ad ospitare fino a mille migranti. E si è distinto per i progetti di integrazione che ha portato avanti, come ricorda lo stesso Comune.

 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response