Fermo. Va a fuoco l’appartamento, donna muore carbonizzata

FERMO – Una donna di 67 anni è stata trovata carbonizzata nel letto della sua camera, dove si è sprigionato un violento incendio. La vittima è Laura Pupilli, archeologa ed ex insegnante di Lettere.

La tragedia si è consumata questa mattina, in un appartamento al quinto piano di una palazzina in via Sapri a Fermo. L’allarme è stato lanciato da alcuni vicini, poco prima delle 8 dopo la vista del fumo uscire dall’appartamento in cui la donna viveva da sola. Sul posto sono intervenuti i vigili del fioco di Fermo, il soccorso medico e sanitario, la polizia ed i carabinieri. Purtroppo nulla è stato potuto fare per salvare la vita alla donna, trovata carbonizzata nel suo letto a causa delle fiamme che hanno invaso la stanza. L’incendio, infatti, è rimasto confinato nella camera da letto.

Difficile dire con certezza l’origine del rogo, che potrebbe essere partito da un mozzicone di sigaretta rimasto acceso o da una candela. Le fiamme hanno divorato il letto su cui la donna era sdraiata. Intatta e spenta una stufetta nella stanza, nessuna coperta elettrica, mentre vicino al letto c’era il posacenere. L’intervento dei vigili del fuoco ha evitato il propagarsi delle fiamme, che non hanno provocato danni strutturali all’edificio.

Leave a Response