Sfera Ebbasta sotto indagine per istigazione all’uso di droghe, l’accusa di due Senatori di FI

“Chiedo che i magistrati verifichino se nei testi da lui proferiti pubblicamente si configuri, come a me pare, il reato di istigazione all’uso di droghe”. Così il Senatore di Forza Italia, Lucio Malan che insieme al collega Massimo Mallegni ha presentato un esposto alle Procure della Repubblica delle città dove si è pubblicamente esibito il trapper Sfera Ebbasta.

L’artista, già al centro delle cronache per i tragici fatti della Lanterna Azzurra di Corinaldo, nella sera tra il 7 e 8 dicembre in cui persero la vita sei persone, sarebbe dunque finito sotto indagine per istigazione all’uso di sostanze stupefacenti da parte della procura di Pescara. La notizia è stata pubblicata dal quotidiano Il Centro.

Finora l’esposto sarebbe stato presentato in 18 procure venerdì scorso e, scrive il Centro: “Proprio per accertare queste circostanze- ossia l’eventuale reato – la procura ha dato incarico di svolgere specifiche indagini alla polizia giudiziaria”.

I due senatori sostengono che oltre a promuovere “un atteggiamento di totale disprezzo nei confronti delle donne, descritte unicamente come un bene di consumo di cui approfittare” i testi delle canzoni “si riferiscono pressoché tutti all’uso di droghe e spesso al loro spaccio, senza mai accennare alle negatività di tali pratiche, anzi prospettando tale stile di vita come simbolo di successo”.

Leave a Response