Lanterna Azzurra, i nuovi sopralluoghi e l’esposto dei genitori – VIDEO

CORINALDO – Gli inquirenti tornano alla Lanterna Azzurra, la discoteca trasformata in un inferno nella notte dell’immacolata, lo scorso dicembre, dove nella calca hanno perso la vita cinque ragazzini e una mamma di 39 anni che aveva accompagnato la figlia all’appuntamento con il trapper Sfera Ebbasta. I nuovi sopralluoghi, che proseguono anche domani sabato, sono accertamenti irripetibili disposti dalla procura per valutare il sistema di areazione per capire l’origine della sostanza urticante che ha causato la calca mortale con il consulente tecnico Costanzo Di Perna, esperto di fisica ambientale. Nel mirino anche la rampa dove si sono accalcate le persone e dove la balaustra ha ceduto al peso della folla alla ricerca di una via d’uscita dal locale. Intanto l’avvocato Corrado  Canafoglia di Senigallia a cui si sono rivolti circa 400 genitori, in rete grazie a gruppo social “Giustizia per le vittime della Lanterna Azzurra”, sta preparando un esposto che, con tutta probabilità, dovrebbe essere presentato in procura tra fine gennaio e i primi giorni di febbraio.Martedì prossimo alle 21, invece, è in programma alla sala polivalente di Corinaldo un’iniziativa del gruppo in collaborazione con l’associazione “Rose Bianche sull’asfalto” per fare il punto a un mese dalla tragedia. Sarà presente anche il sindaco di Corinaldo Matteo Principi.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response