Maltempo, nell’entroterra frazioni al gelo e senza luce

SAN SEVERINO – Insieme all’emergenza maltempo sta rientrando anche l’allarme blackout che per diverse ore ha provocato la mancanza di energia elettrica in numerose zone del territorio di San Severino Marche a causa della violenta nevicata di ieri. Ripetute le interruzioni dell’alimentazione in alta tensione per numerosi guasti il più grave dei quali registratosi nei pressi di Belforte del Chienti, ma in alcune aree periferiche si sta ancora lavorando.

Dopo 30 ore senza corrente elettrica gravi i disagi per una trentina tra aziende agricole e stalle. Gli allevatori, fa notare Coldiretti Marche, sono dovuti tornare all’antica per mungere a mano il bestiame rifocillare gli animali e tenerli al caldo con l’uso di generatori. Nelle stalle non hanno funzionato le celle di refrigerazione e si è rischiato di perdere la produzione di latte e formaggi.

Disagi anche nelle zone di campagna tra Matelica e Gagliole dove alcune abitazioni questa mattina erano ancora prive di luce e a volte di acqua corrente. Si teme soprattutto per gli anziani che vivono in quelle zone e che sono rimasti da ieri mattina al buio ed al freddo.

Tirano invece un sospiro di sollievo gli abitanti delle Sae a Pian Di Pieca, dove si è provveduto a fornire loro generatori di corrente elettrica, anche con il supporto della Prefettura di Macerata. La corrente invece risulta ancora mancante in diverse zone tra San Ginesio e Sarnano e in diverse zone dell’entroterra maceratese. Il sindaco di Caldarola, Luca Maria Giuseppetti ieri ha denunciato l’Enel, per interruzione di pubblico servizio.

Leave a Response