Falconara: arriva il controllo elettrico, sanzioni per le auto in spiaggia

FALCONARA – A Falconara arriva un occhio elettronico in via Goito per evitare l’accesso in spiaggia di veicoli non autorizzati. I trasgressori saranno  fotografati e riceveranno una sanzione di 169 euro per ogni transito abusivo, fa sapere il Comune. E’ entrato in funzione nei giorni scorsi, dopo un periodo di sperimentazione di un mese, il nuovo varco che controlla elettronicamente gli ingressi al principale sottopasso carrabile di Falconara, quello appunto di via Goito, classificato come area pedonale urbana, una classificazione che resterà in vigore almeno fino al 30 settembre 2019.

Il dispositivo è stato finanziato interamente dall’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico Centrale ed è gestito dalla polizia locale di Falconara, che potrà così controllare a distanza che i transiti siano effettuati regolarmente. Per essere in regola, i veicoli devono essere autorizzati dallo stesso Comando falconarese. Sono ammessi alla circolazione senza espressa autorizzazione i veicoli in servizio di polizia e quelli di soccorso e di emergenza, mentre devono avere un’autorizzazione rilasciata dalla polizia locale i mezzi impiegati per la pulizia dell’arenile, la raccolta dei rifiuti e la manutenzione delle strutture della spiaggia. Devono essere muniti di permesso i veicoli utilizzati dai servizi di vigilanza sugli immobili pubblici, i mezzi utilizzati per l’organizzazione di manifestazioni autorizzate. L’autorizzazione è necessaria anche per i veicoli a servizio delle persone con difficoltà motorie.

Le richieste potranno essere inviate a mezzo Pec all’indirizzo comune.falconara.protocollo@emarche.it, consegnate all’ufficio Protocollo del Comune in piazza Carducci, consegnata al Front-Office del Comando di polizia locale di piazza del Municipio (il modulo di richiesta, oltre che disponibile al Comando di Palazzo Bianchi, è anche pubblicato sul sito istituzionale del Comune). Il permesso sarà rilasciato entro 10 giorni dalla consegna della documentazione necessaria e ne sarà rilasciato uno per un solo veicolo, fatta eccezione per gli enti pubblici o le società che erogano servizi pubblici e che potranno indicare più targhe. In caso di emergenza tali enti potranno comunicare successivamente le targhe dei mezzi che hanno dovuto raggiungere la spiaggia.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response