Bilancio sociale Procura: le confische coprono le spese – VIDEO

ANCONA- La Procura Generale di Ancona ha presentato il primo Bilancio sociale dell’ufficio redatto con l’ausilio dell’Ordine dei Commercialisti per rendere conto alla collettività del costo dell’attività giudiziaria in un’ottica di trasparenza. Grazie alla collaborazione con il Comando regionale della Guardia di Finanza, sono state eseguite confische per un valore di un milione e 300 mila euro che hanno permesso di coprire le spese sostenute dall’ufficio nel 2017 pari a un milione e 200 mila euro. Tra i costi del 2017 ci sono quelli lordi per i magistrati (554mila euro), per il personale  amministrativo (514mila euro) e per la struttura (181mila euro). Calano a 1.759 euro, grazie all’informatizzazione, le spese postali. Per quanto riguardo la carenza di personale nella Procura, nel 2018, dopo 19 anni sono stati assunti dei profili di assistente giudiziario.

Leave a Response