Maria, 90 anni di storia dalla resistenza alla lotta per la dignità in campagna – VIDEO

ANCONA – La canzone dei Gang, gruppo folk militante parla di Maria, che nella sua vita, dice la canzone, ha seminato la speranza. Una vita quella di Maria Santiloni Cavatassi, 90 anni compiuti il 23 novembre,  iniziata con l’appoggio della resistenza, nella seconda guerra mondiale, nelle campagne di Comunanza. Una famiglia di mezzadri, la sua: sette sorelle e un fratello in un momento in cui le donne valevano poco più della metà di un uomo, nel computo delle giornate da lavorare e gli ettari da coltivare. Una vita lunghissima, piena di battaglie sui campi e nel sindacato per la giustizia, la pace, la libertà e i diritti delle donne. La Confederazione Italiana Agricoltori e l’Anpi l’hanno festeggiata in un incontro al Museo del Giocattolo di Ancona, in cui la stessa Maria ha raccontato uno dei momenti più bui della storia, quello del fascismo. Fu suo padre, racconta,  a scavare una grotta nel terreno da coprire con delle fascine per mettere in salvo, a scapito della propria esistenza, due soldati inglesi. Poi la lotta da sindacalista in campagna, con le braccianti di olive in Calabria. E ancora i cortei, gli scioperi, le manifestazioni  in un percorso di parità con i patti agrari del ‘64, la nascita della Confederazione italiana agricoltori.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response