Crac Banca Marche, assolti i tre sindaci revisori. 13 indagati rinviati a giudizio – VIDEO

ANCONA- Assolti perché il fatto non costituisce reato i tre membri del collegio dei sindaci di Banca Marche, rinviati a giudizio altri 13 indagati tra i quali l’ex direttore generale Massimo Bianconi. È questa la decisione del Gup Carlo Cimini durante l’udienza di condanna per gli ex tre sindaci revisori, Marco Pierluca, Franco D’Angelo e Piero Valentini, che avevano chiesto il rito abbreviato e per i quali i pm avevano chiesto 7 anni. Gli altri 13 indagati che hanno scelto il rito ordinario, ex dirigenti e componenti del cda, sono invece stati rinviati a giudizio.

Devono rispondere, a vario titolo, di reati di bancarotta, false comunicazioni societarie, falso in prospetto. Per loro il processo si aprirà il 9 maggio 2019.  Sono: l’ex dg Massimo Bianconi, Giuseppe Michele Ambrosini, ex presidente BM, Stefano Vallesi, ex vice direttore generale BM e membro cda Medioleasing, Paolo Arcangeletti (dirigente BM), Giuseppe Barchiesi (dg Medioleasing), Massimo Battistelli(capo area crediti BM), Giuliano Bianchi (cda BM), Bruno Brusciotti (cda BM), Lauro Costa (presidente BM), Daniele Cuicchi (capo servizio commerciale Medioleasing), Claudio Dell’Aquila (vice dg BM, rimaste in piedi solo le accuse che fanno riferimento al periodo in cui faceva parte del cda Medioleasing), Giuseppe Paci (capo concessione crediti BM) e Tonino Perini (vice presidente BM). Tra 90 giorni si conosceranno le motivazioni della sentenza.

Leave a Response