Sisto Malaspina, italiano morto nell’attentato di Melbourne aveva origini marchigiane. Suo padre ascolano

MELBOURNE – Aveva origini per metà marchigiane, Sisto Malaspina, il 74enne emigrato in Australia, rimasto vittima dell’attentato di ieri a Melbourne. Suo padre era infatti ascolano, mentre la madre era di Rieti.

L’uomo emigrato in Australia all’età di 18 anni era molto conosciuto in città grazie alla sua caffetteria Pellegrini’s Espresso Bar che si trova proprio sulla Bourke Street, la strada dove è avvenuto l’attentato rivendicato dall’Isis.

Secondo le ricostruzioni, Malaspina si sarebbe trovato a poche centinaia di metri dal suo locale, quando il terrorista ha fatto esplodere la sua auto. Potrebbe essere accorso in aiuto di Shire Ali, che, invece, hanno riferito i testimoni, lo ha accoltellato al collo.

Tante le persone che hanno visitato il bar sabato per rendere omaggio con fiori e biglietti a Sisto diventato da pochi giorni nonno per la prima volta. Numerose anche le manifestazioni di cordoglio online tramite i social media, come quella dell’attore Russell Crowe che ha scritto su Twitter. “Il mio cuore si spezza”.

Leave a Response