Non si fermarono a soccorrere un bambino dopo un incidente in A14, due denunce

PESARO- La Polizia Stradale di Pesaro e Urbino, a seguito di complesse indagini, ha individuato il pirata della strada che lo scorso 17 ottobre, dopo un incidente stradale in A/14 in direzione nord non si è fermato a prestare soccorso. Si tratta di un imprenditore veronese di 60 anni denunciato in stato di libertà per i reati di fuga ed omissione di soccorso, con conseguente sospensione della patente di guida da 18 mesi a 5 anni e decurtazione di 10 punti. Denunciato per il concorso nel reato di omissione di soccorso anche un 70enne di Ferrara che viaggiava come passeggero nell’Audi coinvolta nell’incidente.

Lo scorso 17 ottobre una Volkswagen Passat sulla quale viaggiavano due coniugi di origine rumena insieme al loro bambino di poco più di un anno a causa dell’urto con un’altra auto ha sbandato finendo contro il guardrail per poi rimbalzare verso il centro strada fino a fermarsi in contromano. A causa del violento impatto il bambino a bordo è stato sbalzato fuori dal lunotto posteriore finendo sulla strada. Trasportato presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Pesaro è stato trattenuto in prognosi riservata. L’altra vettura coinvolta nello scontro si è allontanata va dal luogo dell’incidente senza prestare soccorso.

I poliziotti della stradale sono riusciti ad individuare l’auto che si è data alla fuga partendo dall’analisi delle telefonate di soccorso prevenute al 113 e rintracciando così un testimone. Successivamente sono state esaminate le immagini delle telecamere che monitorano il traffico nel tratto interessato dell’A14. E’ stata quindi individuata un’auto di colore scuro, con a bordo due persone che subito dopo l’impatto, qualche centinaio di metri più avanti, hanno fermato la vettura per controllare la fiancata destra danneggiata dall’urto. Subito dopo sono risaliti a bordo allontanandosi velocemente.

Leave a Response