Stabili le condizioni del bambino colpito da pallini da caccia

OSIMO- Sono stabili ed invariate le condizioni del bambino osimano di 9 anni colpito domenica pomeriggio nelle campagne di Passatempo di Osimo da una scarica di 20 pallini da caccia. Il piccolo si trova ricoverato in Rianimazione all’Ospedale Pediatrico Salesi e la direzione ospedaliera fa sapere in un bollettino medico che “i parametri respiratori e emodinamici sono stabili così come l’obiettività neurologica. Attualmente non c’è nessuna indicazione al trattamento chirurgico delle lesioni”.

 

L’incidente è avvenuto in via Capanne, in un capanno di appostamento in cemento nelle campagne della frazione di Passatempo. Il padre del bambino aveva portato il piccolo con sé durante una battuta di caccia insieme ad altri due amici. Il piccolo sarebbe stato colpito involontariamente da un amico del padre che potrebbe essere indagato per lesioni personali colpose se la prognosi del bambino dovesse essere superiore a 20 giorni.  Al momento però sembra che il papà, un imprenditore agricolo di 45 anni, non voglia sporgere denuncia nei confronti del cacciatore quindi l’indagine potrebbe non andare oltre la fase preliminare.

 

Il cacciatore avrebbe perso l’equilibrio per il rinculo e il colpo sarebbe rimbalzato all’interno delle pareti del capanno colpendo il bambino alla testa, al torace e al collo. Il papà, un 45 enne di Osimo, ha portato il figlio al Salesi in auto. I carabinieri della Compagnia di Osimo hanno sequestrato preventivamente il fucile, la direzione dell’ospedale materno infantile ha segnalato l’episodio anche al Tribunale per i minori.

Leave a Response