Muffa nelle casette del post sisma, la storia: “Sfollati per la settima volta” – VIDEO

VISSO – Settimo trasloco in diciassette mesi per una giovane famiglia di Visso: Gloria e Francesco con la piccola Vittoria, nata un mese e mezzo fa e il fedele micio Stitch ora sono in agriturismo a Villa Potenza di Macerata.

La loro Odissea da sfollati, dopo il sisma del 2016, prosegue ancora perché la soluzione abitativa di emergenza a loro assegnata, come almeno una trentina a Visso, ha bisogno di lavori: le parti in legno del tetto sono da sostituire. In alcuni casi sono marce.  

I pannelli “incriminati”, controllati attraverso i carotaggi, sarebbero stati montati già bagnati, in dei giorni di pioggia battente e ora presentano il conto. E pensare che, con le urbanizzazioni, le “casette” del post sisma sono arrivate a costare mediamente quasi 1800 euro a metro quadro, secondo l’elaborazione dell’ingegnere di Camerino Roberto Di Girolamo.

Diverse famiglie, anche con anziani e persone con disabilità, se fossero necessari i lavori, dovrebbero essere di nuovo trasferite. Gloria e Francesco erano rientrati a Visso nello scorso novembre, in una sae da 40 metri quadrati. Poi in vista dell’arrivo della loro piccina il Comune ha assegnato loro una casetta più grande, lo scorso maggio, in zona Sant’Antonio. Dovranno stare a Villa Potenza di Macerata almeno un’altra settimana prima di poter rientrare.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response