Il commissario del sisma 2016: “Rimbocchiamoci le maniche” – VIDEO

ANCONA – “Rimbocchiamoci le maniche”, così il nuovo commissario alla ricostruzione post sisma 2016 Piero Farabollini, docente dell’Università di Camerino e Presidente dell’Ordine dei geologi delle Marche a 24 ore dalla nomina, arrivata al termine del Consiglio dei Ministri del 4 ottobre, che ha così decretato il successore di Paola De Micheli, con il mandato scaduto lo scorso 11 settembre e in prorogatio fino al 26 ottobre.L’intervista telefonica.

Il professore di Unicam rappresenta una nomina tecnica ed è prevalso tra i curricula in lizza, tra cui quelli dell’ex sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi e dell’ingegnere di Gianfranco Ruffini di Tolentino. Il nome di Farabollini sarebbe stato caldeggiato dal M5S, scansando i “papabili” della Lega.

Martedì prossimo la prima uscita ufficiale da commissario straordinario ad Accumoli accompagnato dal vice premier Luigi Di Maio.

La comunità universitaria: “Grande soddisfazione”. Il Rettore Unicam Claudio Pettinari e l’intera comunità universitaria esprimono grande soddisfazione per la nomina del prof. Piero Farabollini, geologo e docente della sezione di Geologia della Scuola di Scienze e Tecnologie, a Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione sisma 2016.
Il prof. Farabollini, che attualmente ricopre anche il ruolo di Presidente dell’Ordine dei
Geologi delle Marche, è docente di geomorfologia applicata e di geologia ambientale e da
anni la sua attività di ricerca ha prodotto numerose pubblicazioni scientifiche nonché importanti riconoscimenti. Coordina le attività legate alla microzonazione sismica di cui si sta occupando la sezione di Geologia Unicam dopo aver ottenuto l’associatura al Centro di Microzonazione Sismica e le sue applicazioni (CentroMS) del CNR. “Certamente la professionalità e le competenze del prof. Farabollini potranno essere di aiuto in questo gravoso e non facile compito che lo aspetta”. Le reazioni dei sindaci del sisma e del Presidente Luca Ceriscioli nel video. 

L’Ordine dei Geologi.  “Faccio i migliori auguri ed esprimo profonda soddisfazione per la nomina del prof. Piero Farabollini, a nuovo commissario straordinario per la ricostruzione post terremoto nel Centro Italia”. Lo afferma Francesco Peduto, presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, a nome di tutta la categoria, dopo la decisione del Consiglio dei Ministri prevista dal “decreto emergenze”. “Farabollini è un geologo di grande competenza e professionalità, – continua Peduto – con esperienze maturate sul campo e che conosce bene le aree colpite dal sisma del 2016. Ha ricevuto un incarico prestigioso, ma impegnativo e siamo certi che contribuirà a rimuovere le criticità che attualmente stanno rallentando, e non di poco, le attività legate alla ricostruzione”.

Andrea Cangini, senatore di FI: “Ce la farà?”. “Niente da eccepire sulle qualità professionali del nuovo commissario straordinario per la ricostruzione, Piero Farabollini. Ci chiediamo, però, se un tecnico possa avere l’autorevolezza e l’esperienza necessarie a mettere ordine nel caos rappresentato oggi da quattro presidenti di Regione, palazzo Chigi e Protezione civile. Occorre rivedere le procedure e disboscare la giungla burocratica che impedisce alle pratiche per la ricostruzione di andare avanti. Occorre passare dall’ordinario allo straordinario, dalla logica del sospetto tipica di uno Stato etico a quella della responsabilità tipica di uno Stato liberale. Occorre uscire dall’inerzia che dopo i fallimentari governi del Pd caratterizza oggi la maggioranza gialloverde. Farabollini può contare sul sostegno di Forza Italia, speriamo ardentemente abbia la forza di cambiare passo”.

 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response