Ragazza cade durante il percorso speleologico, salvata nel cuore della notte

GENGA – Cade in una voragine di cinque metri durante un percorso speologico alle grotte di Frasassi. Disavventura per una 25enne di Piobbico tratta in salvo nel cuore della notte, al termine di operazioni lunghe e difficili,  da medici e tecnici del Corpo nazionale del Soccorso Alpino e speleologico Marche.

La ragazza, cosciente durante i soccorsi, ha riportato traumi alla schiena e alle gambe: la caduta è stata parzialmente attutita dallo zaino che portava sulle spalle. Dopo alcuni minuti di permanenza in una tenda montata per l’occasione, è stata affidata dai sanitari del 118 per il trasporto in ospedale.

L’operazione ha coinvolto una sessantina tra tecnici e operatori specializzati nel soccorso in grotta, tra cui una decina di alpini, personale giunto anche da Umbria, Emilia Romagna, Lazio, Abruzzo e Campania. Sul posto hanno dato supporto i carabinieri e i vigili del fuoco per illuminare la zona interessata dal recupero.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response