Dopo il disastro di Genova, ponti e viadotti sorvegliati speciali – VIDEO

ANCONA – Ponti, viadotti e gallerie sorvegliati speciali in tutta Italia,  dopo il crollo del Morandi a Genova alla vigilia di Ferragosto, costato la vita a 43 persone. Monitoraggio e squadre al lavoro anche nelle Marche: in Prefettura ad Ancona c’è stata la riunione con i rappresentanti di Regione, Anas, Comune di Ancona, Autostrade, Polizia Stradale e Vigili del fuoco per fare il punto sullo stato delle infrastrutture del territorio.

“Le infrastrutture risultano censite in apposite schede periodicamente aggiornate e in atto non vengono segnalate situazioni di criticità”,  fa sapere un comunicato della Prefettura dopo il summit  per una “disamina dello stato delle principali arterie in ambito provinciale e delle relative opere infrastrutturali”. Il Prefetto “ha evidenziato l’esigenza di un aggiornato quadro della situazione, al fine di valutare la sussistenza di eventuali problematiche, sottolineando il valore dell’attività di prevenzione a tutela della pubblica incolumità”.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response