Sopralluogo Api: individuate alcune criticità

FALCONARA MARITTIMA – Emergono alcune situazioni di potenziale criticità, dall’ultimo sopralluogo effettuato alla raffineria Api di Falconara, iniziato alle 8:30 di questa mattina e durato complessivamente sei ore.

I controlli , affidati a un gruppo di lavoro di cui fa parte anche un ingegnere del Comune falconarese e disposti dal Comitato tecnico regionale dei vigili del fuoco, mirano a verificare il rispetto delle prescrizioni impartite dallo stesso Ctr dopo l’incidente dello scorso 11 aprile al serbatoio TK61.

Otto i serbatoi passati in rassegna questa mattina, tranne il TK61, ancora sotto sequestro, alla presenza di responsabili e tecnici della raffineria. Dopo i controlli sul campo, i tecnici hanno chiesto di esaminare i documenti della manutenzione e della conduzione degli impianti.

Quello di oggi era il terzo sopralluogo programmato dopo che i controlli sono cominciati il 5 luglio. Nel frattempo in Comune continuano ad arrivare segnalazioni da parte della popolazione, ultime quelle del due agosto in numero più elevato del solito. In previsione del prossimo tavolo del Comitato tecnico regionale del 23 agosto i Comitati cittadini chiedono un confronto con il primo cittadino.

Leave a Response