Picchiò e derubò un ventenne: arrestato albanese di ventisei anni

SAN BENEDETTO – Arrestato un 26enne albanese dagli agenti del Commissariato di Ps di San Benedetto del Tronto dietro un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Ascoli Piceno Annalisa Giusti.

Il giovane sarebbe responsabile, Secondo il pm Cinzia Piccioni, di una rapina messa a segno nella notte del primo luglio ai danni di un ventenne italiano, che dopo una serata in un locale sanbenedettese, era stato seguito all’esterno da un gruppo di quattro persone. Approfittando dell’oscurità, lo avevano hanno aggredito, immobilizzandolo e picchiandolo, per sottrargli uno Smartphone del valore di 800 euro, due orecchini ed il portafogli.

L’arrestato aveva poi continuato a malmenare la vittima anche dopo la rapina, lasciandolo infine incosciente sul selciato. E’ stato identificato grazie a testimonianze e alle immagini degli impianti di videosorveglianza. Ora è nel carcere di Marino del Tronto.

Leave a Response